I mercati immobiliari di tutto il mondo pronti a ripartire

London loves property – 15/05/2020

L'inizio di questa settimana ha visto paesi come Francia, Portogallo e Svizzera fare qualche passo avanti nella riapertura delle loro economie, tuttavia, allo stesso tempo altri sono inciampati in un piccolo scoppio di nuovi casi segnalati in Corea del Sud e Cina, mentre l'importante valore R in Germania è passato sopra l'1 in tre stati.

Uno scenario altalenante sarà probabilmente con noi per il prossimo futuro.

Tuttavia, alcuni mercati immobiliari europei sono in fase di normalizzazione con visualizzazioni e transazioni ora consentite nel Regno Unito, Francia, Spagna, Portogallo, Svizzera e Germania.

Tre quarti delle città monitorate hanno registrato un aumento della mobilità della popolazione la scorsa settimana con Berlino, Milano e Sydney osservando alcuni dei maggiori aumenti secondo i dati del Citymapper Mobility Index.

Nonostante gli indicatori suggeriscano una maggiore mobilità della popolazione, la chiusura di due mesi dovrebbe avere ripercussioni economiche significative e di lunga durata. L'ultimo Global Risk Survey di Oxford Economics mostra che il 39% degli economisti prevede che la recessione globale durerà per tre trimestri e solo l'8% prevede ora una ripresa a 'V', rispetto al 44% di marzo.