Imu per gli iscritti all’Aire e sconto 50% ai pensionati esteri

Il Sole 24 Ore - 18/01/2021

L’immobile detenuto dal non residente, locato o meno, è soggetto all’Imu sul presupposto che lo stesso non possa essere qualificato come abitazione principale.
Nel caso di cittadini italiani che trasferiscono la residenza all’estero iscrivendosi all’Aire è l’iscrizione stessa che di fatto riqualifica l’abitazione come secondaria, e quindi assoggettata a Imu.
La legge di Bilancio 2021 (articolo 1, comma 48) ha previsto l’esonero parziale del 50% per il pensionato all’estero, oltre al beneficio della riduzione a un terzo della Tari.
Quest’ultima agevolazione sembra riguardare anche i pensionati stranieri a condizione che la pensione sia maturata in regime di convenzione internazionale con l’Italia (come precisato della risoluzione 6/2015).